Cosa si intende per Art Déco?

L’Art Déco, abbreviazione di Arts Décoratifs, è uno stile artistico e di design che è emerso per la prima volta in Francia all’inizio del XX secolo. Si tratta di uno stile distintivo che ha influenzato l’architettura, il design di mobili, gioielli, moda e arti visive durante gli anni ’20 e ’30.
L’Art Déco è nota per le sue linee pulite, le forme geometriche e i motivi audaci. Spesso incorpora materiali lussuosi come il marmo, l’avorio, il legno esotico e i metalli preziosi. Le forme sono spesso stilizzate e i disegni possono presentare motivi ripetuti, figure umane idealizzate e motivi ispirati alla natura.
L’Art Déco celebrava la modernità, l’industrializzazione e il progresso sociale. Ha tratto ispirazione da varie fonti, tra cui l’arte classica greca e romana, l’egiziana, l’arte azteca e altre culture antiche.
L’Esposizione Internazionale di Arti Decorative e Industriali Moderne tenutasi a Parigi nel 1925 ha svolto un ruolo fondamentale nella promozione e nella definizione dello stile Art Déco. L’esposizione ha mostrato una vasta gamma di oggetti di design, dall’arredamento alle ceramiche, che hanno catturato l’immaginazione del pubblico e hanno contribuito a diffondere lo stile in tutto il mondo.
L’Art Déco ha lasciato un’impronta duratura nelle nostre idee di bellezza e design. Edifici iconici come l’Empire State Building e il Chrysler Building di New York mostrano influenze Art Déco nei loro dettagli architettonici. Anche i gioielli e i mobili Art Déco sono molto ricercati dai collezionisti e continuano a influenzare i designer moderni.
L’Art Déco è uno stile artistico e di design che incarna l’eleganza, il lusso e la celebrazione della modernità, lasciando un’eredità duratura nel panorama artistico e culturale del XX secolo.

Qual è la differenza tra Art-Déco e Art-Nouveau?

Art Nouveau e Art Déco sono due stili artistici e di design distinti che hanno lasciato un segno significativo nel mondo dell’arte e dell’architettura. Ecco una panoramica delle principali differenze tra i due

  1. Periodo:

– Art Nouveau: questo stile è emerso alla fine del XIX secolo e ha raggiunto il suo apice tra il 1890 e il 1900.
– Art Déco: l’Art Déco è emersa dopo l’Art Nouveau, fiorendo durante gli anni ’20 e ’30 del XX secolo.

  1. Estetica:
    – l’Art Nouveau è caratterizzato da linee fluide, forme curvilinee e motivi naturali stilizzati. Le forme spesso ricordano piante rampicanti, fiori e figure femminili fluide. L’estetica è organica, decorativa e fantastica.
    – l’Art Déco, d’altra parte, presenta linee pulite, forme geometriche e disegni simmetrici. Le forme sono più angolari, con motivi ripetuti, linee rette e forme geometriche come triangoli, cerchi e zigzag. L’estetica è elegante, sofisticata e lussuosa.

     

    3. Ispirazione:
    – l’Art Nouveau trae ispirazione principalmente dal mondo naturale, incorporando motivi floreali, piante e animali. Spesso incorpora anche elementi fantastici e mitologici.
    – l’Art Déco trae ispirazione da varie fonti, tra cui l’arte classica greca e romana, l’arte egiziana, azteca e altre culture antiche. Incorpora anche motivi ispirati alle “macchine” e celebra la modernità e il progresso tecnologico.

  2. Materiali:
    – l’Art Nouveau utilizza spesso materiali naturali come il legno, il vetro e i metalli forgiati a mano. Le superfici sono spesso decorate con motivi e dettagli intricati.
    – l’Art Déco utilizza materiali lussuosi e spesso pregiati, come il marmo, l’avorio, il legno esotico, i metalli preziosi e le pietre preziose. Le superfici sono spesso lisce e lucide, con un’enfasi sulla raffinatezza e sulla lucentezza.
  3. Applicazioni:
    – l’Art Nouveau è stata ampiamente applicato all’architettura, alle arti grafiche, alle illustrazioni, ai gioielli e alle arti decorative.
    – l’Art Déco ha avuto un impatto su una gamma ancora più ampia di discipline, tra cui architettura, design di interni, mobili, moda, gioielli, ceramiche, arti grafiche e cinema.
  4. Filosofia:
    – l’Art Nouveau era una reazione contro gli stili artistici più tradizionali, promuovendo un approccio più organico e decorativo, si concentrava sull’artigianato e sulla bellezza intrinseca dei materiali naturali.
    – l’Art Déco, invece, celebrava la modernità, l’industrializzazione e il progresso sociale. Rifletteva un senso di ottimismo e glamour, incorporando spesso motivi ispirati alla macchina e all’era delle macchine.

La principale differenza tra Art Nouveau e Art Déco risiede nelle loro estetiche contrastanti, con l’Art Nouveau che abbraccia le forme naturali e fluide e l’Art Déco che enfatizza le linee pulite, le forme geometriche e la celebrazione della modernità.

Scopri l’arte di Giuseppe Cominetti pittore ligure